Perché un sito?

Quando ho accettato l’incarico di assessore, tutti mi hanno consigliato di aprire un profilo pubblico sul social più famoso del mondo, Facebook, ma io mi sono rifiutata. Non ce l’ho con Mark Zuckerberg, anzi: ho un profilo personale dal 2007 e lo uso proprio per fare quello che il suo creatore aveva pensato all’inizio, ovvero restare in contatto con gli amici sparsi per il globo. Per me Facebook è, e deve rimanere, un luogo virtuale di svago e divertimento, o al massimo una sorta di assistente che mi ricorda i compleanni, non una falsa agorà dove spesso dominano i leoni da tastiera, le fake news e le polemiche.

Mi piace pensare che ci siano ancora persone che hanno voglia di fermarsi a leggere qualcosa di più che un meme, che non perdono il tempo in commenti inutili e che desiderano avere notizie da fonti autorevoli e certe. Sicuramente riposterò quanto scrivo qui sulla mia pagina personale ma prefererisco di gran lunga passare il mio tempo a scrivere su un sito che rimane, non su un social dove tutto è effimero e viene presto dimenticato, confuso nel marasma generale e spesso non letto dalle persone che questo social lo hanno abbandonato. Non sarei stata me stessa con un profilo pubblico.

L’ultimo venerdì di luglio, gli Incontri serali organizzati insieme al Museo della Ceramica nella sala conferenze della Pinacoteca Civica, hanno ospitato il fotografo Marcello Campora e Guido Bosticco, coautore del libro nella foto: ebbene, Guido e gli altri autori, nel loro saggio, non hanno fatto altro che confermare la mia sensazione di inadeguatezza e mi hanno convinto a seguire questa strada per comunicare al meglio.

Su Linkedin e Instagram la penso diversamente: il primo lo uso ma proprio il minimo indispensabile, il secondo invece credo sia il social più poetico e rilassante nel mio piccolo panorama. Infine, Twitter mi piace per la sua estrema sintesi ma vorrei sapere, chi ce l’ha il tempo per guardarli tutti (e ho citato solo le piattaforme storiche) e aggiornarli?

Con un sito, sebbene all’inizio possa risultare più complicato da gestire, posso risparmiare tempo per usarlo allo scopo che è essenziale in questo tipo di lavoro: l’ascolto. Dal momento in cui sono entrata a far parte della Giunta comunale di Savona ho accolto nel mio ufficio moltissime persone, le ho ascoltate tutte, per tutti i casi che mi sono stati presentati ho verificato la possibilità di trovare soluzioni e di aiutare in qualche modo le persone che si sono rivolte a me.

Dall’inizio della pandemia questo rapporto purtroppo si è interrotto ma attraverso le email e il telefono ho continuato a fare quello che facevo prima. Adesso c’è anche questa via per entrare in contatto con me.

4 pensieri riguardo “Perché un sito?

  1. Savona,che amo, è brutta, sporca, maltrattata e non rispettata dai “foresti” che hanno la CERTEZZA dell’impunità perché non si vede MAI un Vigile Urbano in giro a sanzionare i vari reati, la cacca del cane non raccolta, l’attraversamento con il rosso sia dei pedoni che delle biciclette e pure degli scooter, la guida a tutta velocità e con musica a palla di vecchie auto di marca RIGOROSAMENTE TEDESCA di etnie balcaniche, impossibilità di attraversare in tranquillità i giardini pubblici, sede stabile di clochard con cani, gruppi di extracomunitari numerosi e spesso litigiosi, anche vicino ad un ufficio della Polizia Urbana di piazza del Popolo, e ovviamente fuori, all’esterno, tra la gente che passa il più velocemente possibile, non c’è MAI un Vigile Urbano, o un qualsiasi altro agente. E non mi sta bene che ci si giustifichi per la carenza del personale la presenza della LEGGE nella persona di una divisa che rassicuri i cittadini e contestualmente freni, seppur parzialmente, certi comportamenti dei “non savonesi”, è un NECESSITÀ IMPELLENTE, va considerata uno Stato di Calamità perenne, da prendere in considerazione come un’esondazione, come un terremoto….
    Qualcuno che faccia rispettare le regole ci vuole e non si raccontino ancora le solite scuse “che la colpa è delle gestioni precedenti” perché queste sono situazioni createsi e peggiorate negli ultimi 3/4 anni.
    E poi sorvoliamo sullo “spegnimento” della nostra fontana “del pesce” una delle rare, rarissime bellezze di Savona, che forse dopo anni, verrà attivata (io aspetto di vederla, per esultare!)
    E lo stesso dicasi della fontana e dintorni del Prolungamento, che per anni è stato preda di balordi e spacciatori, e per il quale pare ci sia un futuro (sic!) restauro!
    Ho gioito con la mia amica ceramista che insieme ad altre 6 colleghe hanno creato le 3 Curvy on the Beach, le 3 simpatiche ciccione balneari, depositate davanti al Mercato Civico, per rendere un più allegra e piacevole questa nostra amata e maltrattata città.
    Grazie per avermi permesso lo sfogo, grazie per avermi letto, come spero, e grazie se con l’aiuto di tutti, cittadini compresi, io per prima, se lei riuscirà a far capire che le regole vanno rispettate , ma che ci deve essere, ppurtroppo, qualcuno che in caso contrario….punisca.
    Maria Artioli

    "Mi piace"

  2. Sempre io, Maria Artioli.
    So benissimo che il suo assessorato non è competente su molte cose negative che avevo, come si dice, sullo stomaco. Ma il suo è uno di quelli che mi piacciono particolarmente, soprattutto in questo periodo dove tutti abbiamo bisogno di un po’ di leggerezza, cultura e svago, e sono certa, sempre che il mio messaggio passi, che lei possa estenderlo, a nome mio, ai colleghi coinvolti, compresa la signora sindaco.
    La ringrazio nuovamente
    Maria Artioli

    "Mi piace"

    1. Gentile Signora Maria, apprezzo molto il suo contributo e sono lieta che abbia trovato uno spazio per potersi esprimere. Ho raccolto le sue segnalazioni e le ho riportate al Sindaco innanzitutto. Sono a disposizione per un incontro, mi scriva una email e nel rispetto delle norme sanitarie possiamo pensare di incontrarci personalmente. Un caro saluto e grazie per aver scritto, Doriana Rodino

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: